“Le due facce di Tuvolo” – racconto di Alberto Bottazzi

Tuvolo è un dono di madre natura alla mia giovinezza, un luogo con una prerogativa per me molto importante, poiché racchiude nello stesso posto le due facce dei miei ricordi, un po’ come Giano bifronte, dio dell’antica Roma, anche se […]

“Le due fontane di Vaglie” – racconto di Alberto Bottazzi

La fontana della Maestà “Buongiorno a te che passi per la via della preghiera, del ricordo e del funesto addio, prestami attenzione, guarda il mio nuovo vestito! Da troppo tempo ormai era stropicciato, sgualcito, scucito, ora, come vedi, è in […]

“A Ligonchio” – poesia di Alberto Bottazzi

Una carezza a Ligonchio, alla bella passata gente, ai ricordi forti e sanguigni che impregnano la mente. Un abbraccio a Ligonchio, ai suoi monti e alle sue acque, al simbolo eterno della Croce dove l’indomito orgoglio nacque. Un dolce canto […]

“Ma che colpa abbiamo noi…” – racconto di Alberto Bottazzi

Quando sono partito dal mio paese per l’Ucraina pioveva a dirotto, ma qui al contrario piovono bombe e non basta l’ombrello per ripararsi! Mia moglie è ucraina e così abbiamo deciso di venire a vivere per un po’ di tempo […]

“Il corrimano dei ricordi” – racconto di Alberto Bottazzi

Negli anni sessanta, in casa dei nonni materni in Vaglie, si mangiava poco, ma si viveva bene, circondati da tanto amore e volti amabili. Mia madre Gina si rivolgeva ai suoi genitori dando loro del “Voi” in forma di rispetto. […]

“I fantasmi del tempo” – racconto di Alberto Bottazzi

Il rombo del ricordo arriva forte alla mente, molto forte, come il frastuono di un tuono. Tutto intorno è la pioggia a rendere il paesaggio grigio e cupo. Man mano che i miei passi si avvicinano a quei ruderi una […]

“Love is…” (poesia di GiulyS)

  Love is…   Che cos’è per te l’amore?   Quando smetti d’inseguire amori assurdi,  illusori, abbaglianti, frastornanti,  tempestosi, travagliati, rocamboleschi,  fatti tanto di rumore, o sole parole,  ma che finiscono per essere una lotta,  un combattimento, più una sfida […]

“A mia madre” – poesia di Alberto Bottazzi

Non ho scordato la tovaglia a quadri bianco-rossi, le tendine di pizzo ai vetri della piccola stanza con i mobili belli lucidati d’amore e sacrificio, il tuo grembiule a righe sempre pasticciato di cose buone e buoni propositi. Non ho […]

“Freedom is…” (poesia di GiulyS)

  Freedom is…   Che cos’è per te la libertà?   Respirare senza mascherina Camminare senza meta Staccare le foglie secche dai rami e darti un bacino Correre lieve all’orizzonte Abbracciare il sole caldo nel cielo Raccogliere sassi Tuffarsi nel […]

“Sono nato come te” – poesia di Alberto Bottazzi

Sono nato come te in una terra di case basse e nudi sassi cinto da tanto amore. Il vento musicava la mia ninna nanna, l’argine del torrente vegliava le mie sponde, grande era la felicità nella piccola stanza tra il […]

“Dio tl’armirta in Paradis” – racconto di Alberto Bottazzi

La prima volta che sentii proferire questa espressione fu da bambino in casa dei nonni materni, a Vaglie, nella cucina della cara nonna Arnè. Potevo avere dieci/dodici anni, primi anni sessanta e doveva essere primavera, poiché la luce del ricordo, […]

“Vorrei”, poesia di Alberto Bottazzi

Vorrei Vorrei avere gli occhi di ieri, il coraggio di prima, vorrei ritrovare i miei passi sereni, la bellezza della luce del sole. Vorrei dormire sonni tranquilli, come un neonato nel lettino, con i sonaglini del “non so nulla” attaccati […]

Epifania: ricordi sospesi (di Lino Paini)

Del Prof. Lino Paini libero pensatore poeta e scrittore. Domani sera sarà – un’altra volta – la sera della befana. (oggi n. d. r.) Siccome anche quest’anno la Befana  non ci sarà, mi permetto di (ri)proporvi alcune mie riflessioni di […]

Non oso pensarci, racconto di Alberto Bottazzi

La cicogna in volo: “Mi sa che sto invecchiando, diventando rimbambita! Vero che gli anni passano per tutti, ma non trovo più la culla dove lasciare il bambino. Eppure la rotta è sempre stata questa, venendo da sud dell’Appennino reggiano, […]

“Chioma di ghiaccio”, racconto di Alberto Bottazzi

Chioma di ghiaccio, cent’anni di gloria! Quanto tempo per irrobustire le tue giovani braccia nude, per vestire il tuo capo spoglio… con noi giovani capelloni degli anni settanta condividevi l’aspetto di vera rivoluzionaria. Amica verdissima di estati lontane, vessillo della memoria […]

La borsetta, racconto di Alberto Bottazzi

Tra le pagine spiegazzate ed ingiallite degli anni sessanta intravvedo, con grande stupore, la borsetta tanto desiderata da mia madre. In quel tempo costumava fare acquisti per corrispondenza, principalmente con il catalogo Postal Market, anche perché i negozi erano lontani […]

“Ci sono giorni” (poesia di Dante Bortolotti)

Ci sono giorni Ci sono giorni…amore mio chiunque tu sia ci sono giorni d’odio per le parole che ancora invocano illusioni di bellezza. Vorrei riuscire a bere…come tanti cercare il corpo caldo di una donna o ascoltare stanche, consunte, amenità. […]

“Voglia di Vaglie” (poesia di Alberto Bottazzi)

Voglia di Vaglie “Voglia di Vaglie”, bisbiglia il figliol prodigo festante al pensier di tornar al natio paese dalla città lontana. Voglia di casa, dopo aver attraversato emozioni e frustrazioni in cerca di fortuna, fra tanti sacrifici, molte apprensioni e […]

Vendesi (poesia di Alberto Bottazzi)

Vendesi Lungo la vecchia via del borgo incespico sul tuo nome, quella casa chiusa ferisce l’anima come una freccia appuntita nel fianco. Scalpitano i fantasmi del passato, fremono i ricordi, stringono la gola spietati, irriverenti, flagellando la mente come frustate […]

Il Budda seduto (poesia di Dante Bortolotti)

Il Budda seduto Budda era seduto di fronte al mondo la schiena appoggiata al grande fico ne assorbiva la linfa…una fusione tra simili alimentava la comprensione. Un uomo notevole…simile a pochi messaggero degli esseri nuovi che cambieranno l’umanità …se il […]

Il faro, la croce e la big bench sul monte di Ligonchio (racconto di Alberto Bottazzi)

“Caro vecchio faro hai visto la nuova arrivata? Non ti sembra un po’ ingombrante? A me pare anche maleducata… non si è neanche presentata!”. “Ma vedi, cara Croce benedetta, qui c’è posto anche per lei e poi un tocco di […]

“Le notti di luna” (poesia di Enzo Fontana)

Le notti di luna I sogni non muoiono mai Che cielo stellato io contemplo lassù, e che  infinito silenzio avvolge  le stelle ; nella notte buia  mi appaion più belle e una musica lieve  mandan quaggiù. Ricordo i tempi di […]

“Un bypass per attraversare l’estate” (racconto di Alberto Bottazzi)

180 metri di baratro terrificante, quasi il dislivello della condotta forzata di Tarlanda verso le turbine della centrale idroelettrica di Ligonchio. 180 metri di buio profondo e sconsolante che inghiotte non solo la strada sovrastante, ma ingurgita gli umori e […]

“Stella di luglio” (poesia di Alberto Bottazzi)

Stella di luglio Cosa vuoi dirmi da lassù stella di luglio… punto luminoso e lontano di luce inarrivabile, vuoi forse dirmi che solo tu sei alta e bella, che la vita sulla terra non è pari alla tua bellezza? O […]

“Amore soltanto amore” (racconto di Alberto Bottazzi)

Amore soltanto amore Rughe profonde solcavano il viso del vecchio nonno Abramo, come torrenti che scavano la roccia, come aratro che dissoda la terra, rughe di sacrifici, privazioni, rughe di sudore, figlie dei sassi, della zappa e del piccone. Terra […]

“Vaglie, 26 maggio 2020” (racconto di Alberto Bottazzi)

  “Mamma, ci sono due umani sul sentiero del bosco…” cinguetta impaurito il fringuello dal ramo più alto del castagno. “Saranno pericolosi per la nostra salute? C’è da fidarsi o dobbiamo volare via da qua?” “Li riconosco, stai tranquillo… sono […]

“Verso le buche” (racconto di Gianni Tincani)

Erano gli anni ’50. Quando le giornate si  allungavano e veniva l’estate, tutti i ragazzi scappavano sulla Statale gridando e correndo, sporchi e mal rattoppati, e mancavano da casa per lungo tempo; sicché, quando ricomparivano, i loro familiari erano già […]

“La neve del 15 aprile 2021” (poesia di Alberto Bottazzi)

La primavera: “Ho gli alberi da frutto in fiore, l’ape che sugge il nettare, le margheritine allegre nei campi, non puoi riapparire sul palcoscenico del mio mese a far danni…!” L’inverno: “Come il tasso va in letargo, questa la mia […]

“Il vagabondo” (poesia di Dante Bortolotti)

Scendeva accarezzando l’erba alta figura grigia…immersa nell’autunno il volto arcigno …nella luce scarsa. Con l’arroganza di color che sanno passava oltre senza ravvisarmi per non giustificar la sua comparsa. ” Forse un tempo potevi spaventarmi sarei scappato via verso la […]

“Un borgo piccolo, piccolo che sta nel palmo di una mano” (racconto di Alberto Bottazzi)

Piccolo borgo che hai resistito alla triste transumanza della tua gente, la mia anima è innamorata di te, della tua storia, dei tuoi sapori, del tuo orgoglio di esserci. Per te ho tessuto un manto di parole povere, ma sincere, […]

Powered by WordPress | Officina48