La rabbia non è lontana

Il cane, per il ciclo urbano, e la volpe, per il ciclo silvestre, sono gli animali maggiormente interessati sotto il profilo epidemiologico della temuta malattia per la quale non esiste terapia. Ora è ricomparsa quela silvestre da due anni, proviene dal Nord Europa. Un canile montano sarebbe opportuno. Nota di Stella Borghi e Lorenza Ferretti

Powered by WordPress | Officina48