Poste italiane riceve una lettera

La invia il sindaco castelnovese Marconi sull’annunciata soppressione dell’ufficio di Gatta. “Capisco che in questo periodo di crisi, di razionalizzazione dei servizi e di revisione della spesa anche le Poste debbano operare una riorganizzazione delle loro sedi, ma il nostro territorio non può continuare a perdere servizi che garantiscono comunque la tenuta della rete sociale”. Nella stessa direzione l’impegno annunciato dalla minoranza “Castelnovo libera”. Poste italiane: “Obblighi di legge ci impongono di stilare un elenco degli uffici che non soddisfano i criteri di economicità, ma ciò non risponde a un piano di chiusure di uffici”

Powered by WordPress | Officina48