“I care Appennino”, un brand di affetto

È concesso a soggetti che realizzano progetti il cui scopo è prendersi cura del territorio, della biodiversità e delle comunità. Ecco a chi è stato sin qui conferito. Luca Ferri (comunità Slow Food): “A un anno di distanza lo usiamo regolarmente”

Apenninus con gli studenti: un ponte col mondo

Traduzioni in inglese grazie alle scuole. Sono già disponibili su www.redacon.it e per il futuro non si esclude di arrivare ad altre lingue. L’appello alle scuole

Cosa è l’Action plan. Una banca progetti con al centro la crescita delle risorse umane dell’Appennino

L’Action plan (piano di azione) è un atto richiesto da Unesco ad ogni Riserva di Biosfera. Persegue obiettivi di sviluppo sostenibile, sia quelli specifici -nel nostro caso dell’Appennino tosco emiliano – sia quelli generali indicati dalla comunità internazionale (17 Sustainable […]

Dall’Unità d’Italia al Mab, passando per Province e Parchi. Storia politica

Tra il mare e la via Emilia: l’Appennino tra radici e futuro. Nel dopoguerra doveva nascere la regione Emiliano Lunense

Cervi: “La Pietra ispiri la custodia del Creato”

Spiega l’architetto Cervi: “L’ex Eremo è simbolo della montagna reggiana ed è ora affidato al Parco. La prima idea origina da un confronto con Padre Giacomo. Occorreva intervenire dopo il ritiro dei Benedettini”

La Riserva dell’Orecchiella si rinnova come porta del Parco nazionale

Impegnativo accordo tra Carabinieri Forestali e l’ente parco. Ripresi i lavori di manutenzione e miglioramento degli habitat, riaperto il Centro visitatori. Il plauso dei sindaci e di Stefano Lera dell’Associazione 1603

Parco Letterario Bertolucci

Un parco ‘diffuso’ sul territorio in cui promuovere il patrimonio storico e culturale. Riani: “Parti di territori caratterizzati da diverse combinazioni di elementi naturali e umani che illustrano l’evoluzione delle comunità locali attraverso la letteratura

Dolce e Farina… di castagne

Un contest con esperti valuta le migliori farine di castagna prodotte con metodo tradizionale. Stefano e Tania Bertolini hanno ideato il “cantuccio” da assaporare col vino. Erika Farina: “C’è ancora chi tiene acceso un fuoco per 40 giorni, perché…”

Quindici studenti dal nord Italia per gustare la Lunigiana

A scuola di turismo responsabile e sostenibile. Pierangelo Caponi di Sigeric: “Si è creato un grande gruppo di lavoro e ci sarà una seconda edizione”

Life agriCOlture, cambia il clima, cambia l’agricoltura

La buona notizia: grazie a un progetto di ricerca finanziato dalla Ue le imprese agricole diventano ‘angeli custodi’ del territorio, infatti, vedono riconosciuto un ruolo attivo nella difesa dell’Appennino dai mutamenti climatici e dallo spopolamento. Scopriamo come

Cos’è il programma Mab

Il Programma “L’uomo e la Biosfera” (Man and the Biosphere – Mab), è un programma scientifico intergovernativo avviato dall’Unesco nel 1971 per promuovere un rapporto equilibrato tra esseri umani e ambiente, attraverso la tutela della biodiversità e il sostegno a buone pratiche di sviluppo sostenibile

Quando i bambini studiano le cortecce

La Scuola nel Parco, l’istruzione come fondamento per il futuro della Mab. Così i più piccoli imparano attraverso la creatività della scoperta scientifica. Prima ancora, i docenti si formano e confrontano.

Appennino: un luogo da amare e innamorarsi

Partiamo da dove ci eravamo lasciati. Se voi lettori lo vorrete, ci saremo. Eccoci di nuovo qui. Per raccontare, con una lente
diversa, le piccole grandi cose che fanno della Riserva della Biosfera dell’Appennino tosco emiliano un luogo di eccellenze

Powered by WordPress | Officina48