La storia della bambina che ancora nessuno conosce

“Ripensando alle storie dei nostri bimbi… Una vita che continua. Come quella di Reni: Sindrome Down. Tubercolosi. Piccolo soffio al cuore. Ernia ombelicale. Denutrita”. Ma dopo un anno la mamma la ha riabbracciata

Quel bambino che sogna le caramelle

Aristide Gazzotti ospita nella Casa de Los Niños un nuovo angelo. Che ha un problema molto particolare e che, ora, sogna un pasto come tutti noi

Una campagna per 10 campane!

L’appello di Aristide Gazzotti dalla Bolivia. Per coronare un sogno fatto di rintocchi sull’altopiano boliviano….

La vita ordinariamente bella che ci circonda!

Aristide Gazzotti è malato. E quando il cielo si stira a lucido di azzurro terso c’è allora spazio per qualche riflessione in una insolite veste. “Se ogni specie è protagonista in questa sinfonia della vita che si rinnova…” I regali di una natura silenziosa e umida

Quando la mamma sale in cielo

In questi giorni abbiamo sentito il bisogno di rileggere il messaggio di 5 anni fa. Ed ora vorremmo comunicarlo perché tanti non conoscono ancora Paola…

Quando la vita è un miracolo

Abbiamo tanti bambini in casa e tutti vivono situazioni difficili, ma forse la situazione di Juansito del Cielo è la più complicata. Il più piccolino, il più indifeso… Non riesce neppure ad alzare le manine… E neppure ad aprirle… Difficile è interpretare i suoi pensieri e intuire i suoi sogni. Allora non resta che fare cerchio e fare in modo che il calore dell’amore asciughi le sue lacrime

“Restituire la generosità”

Aristide Gazzotti, dalla Bolivia, ci racconta un’altra storia di solidarietà. “Sono passati quasi tre mesi dal giorno in cui abbiamo avuto l’incidente in Cile (…) Siamo stati fortunati, molto fortunati. Fortunati anche nei giorni successivi per la solidarietà che ci ha coinvolti a tutti i livelli, così che i nostri bimbi hanno potuto dimenticare in fretta quei brutti e terribili istanti”. Poi un nuovo incidente accade a due piccoli cileni…

Il mio primo sorriso: è Juansito del Cielo!

Se alla Casa de Los Ninos arriva un piccolo cileno: “Sono disteso e guardo il soffitto, ma so che più sopra c’è il cielo. Devo confessare che mi piacerebbe che mi chiamassero: Juansito del cielo perché mi sento come un regalo del cielo, come del resto lo sono tutti i bimbi. Non so perché, ma le mie manine non rispondono a stimoli e sono sempre rigide, lo stesso vale per le mie gambine. ‘Sono sintomi di chi è spastico’, dice la mia fisioterapista”

Maria e la sua Africa

Due cronache di una ragazza felinese che sta provando da tre mesi un’altra vita. “Nzara è una bimba di 4 anni in carrozzina che non parla, ma capisce tutto e quando sorride le brillano gli occhi… Taina è un ragazzino che urla, mi spiega come devo imboccare Nzara e ride perché non lo seguo”. Venerdì 5 aprile l’incontro con don Gabriele Carlotti per conoscere da vicino il Madagascar e il Fma

In Cile incidente per Aristide Gazzotti e il furgone dei bambini

Il fondatore della Casa de Los Ninos in Cochabamba (Bolivia) stava conducendo una comitiva di 20 bimbi e 12 adulti in Cile. Tania ferita. Intervenute le autorità locali. I bimbi ora sono tranquilli. Questo il suo racconto

“Teresita deve essere nata sulle rive di un fiume tropicale”

Con nostra grande sorpresa, da quando è arrivata Teresita il caos infantile della nostra casa è punteggiato improvvisamente da squittii e suoni dolci. Accade alla Casa de Los Ninos in Bolivia

Quel toanese che sei anni fa ha conquistato il cuore della Bolivia

Aristide Gazzotti racconta la nascita della Casa de Los Ninos. “Per le forti piogge dei giorni precedenti, era caduto il ponte di ingresso alla casa e dovemmo lasciare la camionetta fuori dal cancello. L’ultimo pezzo per completare il trasloco lo facevamo a spalla. La casa era enorme per sole tre persone”

Quell’Etiopia… che arriva sino a Vetto

Si svolgerà venerdì 28 dicembre alle 20.30 la presentazione del nuovo libro di Giovanni Ferrari “Questa è L’Etiopia” . Ricco di storie e curiosità sulle esperienze di volontariato dei vettesi (e non solo) nel Paese africano

Negli occhi di Aristide l’Arcobaleno del mondo

Dalla Casa de Los Niños di Cochabamba a un villaggio per 400 persone. Il viaggio di un toanese che in Bolivia, strappa bambini alle strade di Chocabamba, dallo sniffare colla. E li aiuta nella lotta all’Aids e a ritrovare le famiglie. Testimonianza da montanaro trapiantato sulle Ande. Presto anche ai microfoni di Radionova ospite di 10 Ragazzi per me

Londra 2012

“Every 2012. Tanti anni servono per un avvenimento così, vi lancia un cartellone nell’immenso cantiere delle Olimpiadi. Welcome!, vi dirà un altro cartello per la celebrazione di un mondo sportivo multiculturale…”

2010-1011: diminuiscono i paesi che la applicano ma aumenta il numero delle esecuzioni capitali, soprattutto in Asia (dove sono il 98,4%)

Triste primato alla Cina (5000) e all’Iran (oltre 540). Il rapporto di “Nessuno tocchi Caino”

Pasqua / La passione di Cristo nel cuore di Londra

Grandiosa messinscena davanti a migliaia di credenti di varie religioni nella centralissima Trafalgar square: più di 100 personaggi viventi erano attorniati da una folla immensa. “In tutto questo ci sembra di rivedere la nostra stessa storia di emigranti”

Londra / “Giorni fa, camminando nel bel quartiere Mayfair…”

Girovagando da migranti per le chiese anglicane della metropoli inglese. Un’occasione di avvertire un amore più grande per la cultura e le radici a cui si appartiene. “Solo chi ama la propria cultura fino in fondo riuscirà ad amare quella dell’altro”

“Massacri in Libia: serve l’impegno delle istituzioni”

Parliamo dell’emergenza a noi più vicina / Le richieste del consigliere provinciale Marcello Stecco

“Per Haiti”

Una mostra della Provincia e della Fondazione Magnani, fino al 28 febbraio, per fare il punto dei risultati raggiunti e rilanciare l’azione solidale dei reggiani

“Quando incontri un uomo lo giudichi dai vestiti, quando te ne separi lo giudichi dal cuore!”

Epifania a Londra / Storie di emigranti: “Resta solo la gioia di veder contenti i figli e i nipoti, acclimatati ormai alla nuova terra”

“Nessuno avrebbe mai immaginato di vedere Dio nascere, un giorno, in una grotta di animali”

“Neppure Maria l’aveva previsto. Trovatasi nella situazione di ogni migrante, era sperduta e fuori casa. Camminando per giorni, aveva trovato posto tra gli animali di Betlemme e tra uomini che vivono il giorno e la notte in loro compagnia: erano pastori”

Anniversari / Immagina… la pace

John Lennon dei Beatles a trent’anni dalla morte. Il suo ricordo sopravvive e grande è la nostalgia di persone uniche che con la musica e le parole cercavano di smuovere le coscienze

Novembre tra i migranti

“Un albero enorme, maestoso come un faggio, si sta lentamente spogliando tra una massa di foglie gialle ai suoi piedi. Metafora della vita, in tutta la sua bellezza e la sua povertà…”. Scrive il missionario Renato Zilio da Londra

Londra / Antico & moderno – Old & new

Taxi, bus… Lo spirito pratico e la cura nel mettere insieme tradizione e modernità di una metropoli, per facilitare la vita al cittadino. Il contrario della tipica contrapposizione latina

Un leader indimenticabile per il Regno Unito

“Appena arrivati a Londra avrete subito l’opportunità di incontrarlo e non vi sembrerà vero. Infatti, quando vi presenterete nell’aperta e ariosa Trafalgar square sarà già là ad aspettarvi. Sarà un incontro insolito. Incontro con altri tempi…”

Giovani e futuro / Stefania Predieri vince una borsa di studio e vola in Lituania

La giovane felinese, fresca laureata in in scienze dell’educazione, partirà domani per la capitale Vilnius dove lavorerà come assistente in un asilo cattolico. Tornerà verso Natale

“Quanti sanno leggere il cuore di un migrante?”

Mille volti di Dio, mille modi per incontrarlo, mille volti di uomini che lo cercano nella preghiera. In giro per le chiese di Londra…

Giovani (italiani) a Londra

“Ma questa è un’invasione!”, mi fa un impiegato inglese solitamente così serio e rituale allo sportello della vicina banca Barclays. Parla dell’arrembaggio dei nostri giovani italiani a Londra da un certo tempo in qua…

Reggio Terzo Mondo celebra col Madagascar il cinquantenario dell’indipendenza dello stato africano

La ricorrenza cade domani, 26 giugno. “In questo periodo la popolazione si è quadruplicata ma il prodotto interno lordo si è dimezzato…”

Powered by WordPress | Officina48