Reggio Emilia, vendemmia del record… da 50 anni. Ma la qualità sarà al top

Si raccoglie l’ancellotta un mese prima rispetto al 1976! Tra i 7500 ha di filari reggiani un esercito di 2500 avventizi e 110 vendemmiatrici. Davide Frascari (presidente Vini Reggiani e Consorzio Tutela Vini Emilia): “Produzione ai minimi, ma qualità elevata. La vite dimostra ottima capacità d’adattamento ai cambiamenti”. E l’Emilia Romagna diventa seconda in Italia per la produzione (metà nelle terre di Lambrusco) di vino

Powered by WordPress | Officina48