Verso la S. Pasqua (7) – Gesù cade per la seconda volta

VII - Gesù cade per la seconda volta

(Un giovane)

Ormai comincia l'assuefazione, il rischio dell'assuefazione a questa lunga agonia consumata davanti a questo gruppo di cenciosi polverosi che avanza e che nessuno dei passanti, dopo una prima curiosità, osserva. Questo rischio di assuefazione a me giovane - per il quale l'assuefazione non esiste o non esiste ancora - fa levare un grido: occorre rientrare, come Lui diceva, nell'utero della madre.

Occorre riguardare alle grandi idee della fondazione di quel Regno di cui Egli non dette i termini politici assegnando a ciascun di noi il compito di ricercarli nel cambiamento.

La più grande colpa di omissione di chi ci è stato maestro e di quelle istituzioni pubbliche che si chiamano scuole, è di non aver aiutato a disegnare in termini netti questi lineamenti culturali che attingevano ai suoi principi.

Noi siamo, più di ogni altra, una generazione senza maestri. Una generazione che soffre la guerra dell'incertezza e dell'istintivismo chiamato autenticità.

Fa che assumiamo Te per antico e nuovissimo Maestro. Dà la forza a questa generazione di nuovi poveri che siamo noi giovani, di scoprire le idee e le forze per costruire il Regno.

* * *

Correlati:

– Verso la S. Pasqua (1) / Gesù condannato a morte (2 aprile 2017)

– Verso la S. Pasqua (2) / Gesù prende la croce (3 aprile 2017)

– Verso la S. Pasqua (3) / Gesù cade la prima volta (4 aprile 2017)

Verso la S. Pasqua (4) / Gesù incontra la Madre (5 aprile 2017)

- Verso la S. Pasqua (5) / Il Cireneo aiuta Gesù (6 aprile 2017)

- Verso la S. Pasqua (6) / La Veronica asciuga il volto di Gesù (7 aprile 2017)

- Verso la S. Pasqua (8) – Le donne di Gerusalemme (9 aprile 2017)

- Verso la S. Pasqua (9) – Gesù, annientato dalla sofferenza, cade per la terza volta (10 aprile 2017)

- Verso la S. Pasqua (10) – Gesù viene spogliato (11 aprile 2017)

- Verso la S. Pasqua (11) – Gesù è crocifisso (12 aprile 2017)

- Verso la S. Pasqua (12) – Gesù muore in croce (13 aprile 2017)

- Verso la S. Pasqua (13) / Gesù è deposto dalla croce (14 aprile 2017)

- Verso la S. Pasqua (14) / Gesù è deposto nel sepolcro (15 aprile 2017)

- Verso la S. Pasqua (15) / Gesù risorge (16 aprile 2017)

 

Agenzia Redacon ©
E' vietata la riproduzione totale o parziale e la distribuzione con qualsiasi mezzo delle notizie di REDACON, salvo espliciti e specifici accordi in materia e con citazione della fonte. Violazioni saranno perseguite ai sensi della legge sul diritto d’autore.

2 Commenti

  1. Bisogna ammettere che la parte finale è una preghiera suggestiva e piena di pathos. La vita mi ha insegnato, però, che i buoni maestri si trovano accanto a noi, in famiglia (padre e madre), dai quali dovremmo apprendere, tramite l’esempio, i fondamenti della buona vita e cioè: altruismo, sobrietà, senso di appartenenza alla società e conseguente solidarietà. Dovremmo imparare dal loro esempio cosa significa l’impegno ed il sacrificio per il raggiungimento dei buoni obiettivi. Cerchiamo di imparare a giudicare serenamente noi stessi, la preghiera è solo un esercizio di training autogeno (a volte serve) poichè Colui che crediamo di pregare non risponde, mai.

    (Raimondo Luzio, un vecchio)

    Rispondi
    • La preghiera un “training autogeno”? “Colui che crediamo di pregare non risponde, mai”? Suoi legittimi pareri, ovviamente. Non certo asserzioni, fatti, come forse vuole farli passare, dato che spesso pure aspetti di quella che si ritiene realtà fisica a volte li troviamo inspiegabili (e chissà perchè). Chiarito questo, bene così. A lei le sue granitiche certezze ma agli altri lasci le proprie (eventualmente rispettandole). Saluti.

      (Romano Bassi)

      Rispondi

Lascia un Commento

Se sei registrato puoi accedere con il tuo utente e la tua password. Se vuoi registrarti al sito clicca qui.

Altrimenti lascia un commento utilizzando il form sottostante.

Privacy Policy

Powered by WordPress | Officina48